RECENSIONE: “DOVE INIZIA LA TEMPESTA” DI NICOLE TESO

dove-inizia-la-tempesta-card-reviewles.jpg

TITOLO: DOVE INIZIA LA TEMPESTA

AUTORE: NICOLE TESO

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: MAFIA ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 26 DICEMBRE 2019

Trama

Katrina Ivanova è la figlia del narcotrafficante più potente della Russia. Ha passato anni ad allenarsi per essere all’altezza delle rigide aspettative di suo padre. Ed è sempre stata pronta a tutto pur di compiacerlo, anche a privarsi della propria identità. Tutto cambia quando si imbatte in una spia dei servizi segreti incaricata di sorvegliarla. Malik Bykov è magnetico, sfacciato e pieno di sé. Tra i due è subito guerra. Prima dell’uno contro l’altra. Poi, contro la passione irrefrenabile che nasce in una notte tempestosa. Katrina e Malik si troveranno a fare i conti con i loro stessi segreti. Con le loro stesse bugie. Ma soprattutto con una relazione proibita che potrebbe mettere in serio pericolo le loro vite.

Si sono incontrati in una notte di tempesta.
Cosa accadrà quando saranno alla luce del sole?

Recensione

Come inizia la tempesta?

Inizia quando due potenti forze opposte vengono in contatto sconvolgendo in modo violento un’apparente calma.

«Dove inizia la tempesta esplode un sentimento…»

Questo è ciò che accadrà ai due protagonisti di questo romanzo.

Katrina Ivanova e Malik Bykov sono entrambi, in modi e per cause differenti, all’inferno, privati dei loro sentimenti o quanto meno costretti a non poterli esternare o perseguire.

Due personaggi che si trovano, non per loro volontà, su fronti diversi in una guerra spietata e subdola, i cui ruoli saranno determinanti: due pedine in mano a chi conduce questa crudele lotta per il potere e, inevitabilmente, uno dei due dovrà soccombere all’altro.

Ma in questo schema tattico già definito si insinua una variabile non prevista: la cocente attrazione che porterà i due protagonisti a provare un sentimento che mai si sarebbe dovuto sviluppare… dando così inizio a un’intensa tempesta emotiva tra una finta guerriera e un assassino.

«Cosa siamo, esattamente?», disse con gli occhi rovesciati all’indietro. «Niente di definito», restai vago. «Definisci, allora». Pensare fu arduo. […]«Tempesta». Mi guardò sorpresa. «Tempesta?» «È una definizione mutabile», iniziai con la voce roca. «La tempesta scoppia e sparisce. Talvolta, violenta e irruenta». L’attirai a me, respirando l’odore dei suoi capelli e ringhiando contro il suo orecchio. «Talaltra, eccessiva. Lei bagna, prepotentemente. Esige senza chiedere. Distrugge inavvertitamente. E poi, Katrina, ridona la purezza. Se ne va e restituisce l’equilibrio. Mi ricorda te».

Questa definizione rappresenta per me il cardine principale sul quale si evolverà il loro rapporto; la loro sarà una passione irruenta ed eccessiva, ma destinata a sparire, oppure li porterà a osare sempre di più fino ad annientare tutte le barriere che li separano e con esse, forse, anche se stessi?

Come mio solito non entrerò in modo specifico nella trama, ma vi racconterò le mie sensazioni rispetto a ciò che ho letto.

Senza dubbio la storia è molto coinvolgente e, tra i due protagonisti, ho senz’altro preferito Malik, che mi ha conquistata con la sua ironia, con il suo passato, la sua fredda intelligenza in contrapposizione alla lussuria provata nei confronti di Kat, e per la quale è disposto a buttare alle ortiche la propria incolumità e con essa la conquista di una nuova vita.

Viceversa, non sono entrata molto in empatia con Katrina, perché sebbene all’inizio abbia apprezzato la determinazione con la quale cerca di farsi accettare da un padre, che non si è mai comportato come tale, andando avanti con la lettura i capitoli dedicati al suo punto di vista si sono rivelati in gran parte solo una dichiarazione d’intenti, con qualche sprazzo di effettiva risolutezza che tramuta le parole in fatti.

In questi sporadici casi ho esultato e tifato per lei, affinché potesse definitivamente prendere in mano le redini della sua vita, uscendo dall’ombra di suo padre e facendogli pagare il conto, con gli interessi, per tutto ciò che ha dovuto sopportare.

Ma diamo tempo al tempo, perché sono sicura che il carattere di Katrina verrà finalmente allo scoperto, e per questo aspetto con molta trepidazione il seguito, perché un seguito ci deve essere…

Di certo non vorrà lasciare i suoi lettori appesi al cliffhanger mozzafiato con il quale si chiude il libro, vero Nicole ?!?!

In “Dove inizia la tempesta” troverete tanta passione, torrido sesso, amore, violenza, macchinazioni, complotti, tradimenti, insomma tutto il meglio che un mafia romance possa offrire, se non fosse per l’uso a volte eccessivo del monologo interiore – soprattutto in riferimento alla protagonista femminile – usato per ribadire dei concetti, ormai noti al lettore, espressi per lo più attraverso l’esternazione di luoghi comuni.

Credo, ed è un mio fallibile pensiero, che se potesse sottrarre al testo alcune di queste zavorre retoriche potrebbe volare ancora più in alto nel mio personale indice di gradimento, perché è innegabile il suo talento e la sua inventiva.

Bene, miei cari Dreamers, è giunto il momento di entrare nel veemente mondo di Malik e Katrina, e non vi preoccupate io vi aspetto alla fine del romanzo!

VOTO:

4

SENSUALITA’:

4emezzo

VIOLENZA:

2emezzo

VOTO MALIK:

corona4

VOTO KATRINA:

3,5

RECENSIONE A CURA DI:

Sienna2

EDITING A CURA DI:

Candy2

 

 

COVER REVEAL: “IL MIO GIOCO SEI TU” DI L.A. COTTON (SERIE RIXON RAIDERS #2)

IL MIO GIOCO SEI TU CARD

TITOLO: IL MIO GIOCO SEI TU

AUTORE: L.A. COTTON

SERIE: RIXON RAIDERS #2

EDITORE: QUEEN EDIZIONI

GENERE: NEW ADULT

PUBBLICAZIONE: 12 FEBBRAIO 2020

AMAZON – GOODREADS

Trama

Odiare è facile… amare è difficile

Felicity Giles ha una lista.
Perdere la verginità.
Incontrare il suo principe azzurro e innamorarsi.
Vivere l’ultimo anno di liceo al massimo.
L’unico problema? Il suo principe non fa parte dei buoni, è un cattivo, e lei è abbastanza
sicura che lui la distruggerà prima di donarle il suo cuore.

Jason Ford ha un piano.
Vincere il Campionato Nazionale e diventare uno dei quarterback più famosi della storia
dei Rixon Raiders.
Andare al college e realizzare il suo sogno di entrare a far parte della NFL.
Evitare la ragazza per cui ha iniziato a provare qualcosa. Felicity Giles, la migliore amica
della sua sorellastra, nonché una perenne spina nel fianco.
Lei è fottutamente fastidiosa.
Strana.
Per lui è solo un gioco, niente di più.
Fino a quando il suo più grande rivale decide di farla pagare a lui e alle poche persone a cui vuole bene… e Felicity viene messa in mezzo.
E all’improvviso l’odio che prova per lei inizia a sembrare amore.

#1

IL MIO PROBLEMA SEI TU

Hailee Raine deve riuscire a sopravvivere solo un altro anno in quella città ossessionata dal football. Un ultimo anno con Jason, il suo crudele fratellastro, e i suoi amici, un branco di giocatori di football presuntuosi e arroganti. Lei li odia. Soprattutto Cameron Chase, il ragazzo che pensava fosse diverso dagli altri.

Cameron Chase ha il mondo ai suoi piedi: è bello, ha talento e ha un incredibile fascino. I college fanno la fila alla sua porta, tutti vogliono il ricevitore dei Rixon Raiders, la vera star della squadra. Finché qualcosa minaccia di rovinare tutto ciò per cui ha sempre lavorato, e solo una persona può placare la guerra che infuria dentro di lui. Cameron dovrebbe odiarla: lei è la sorella del suo migliore amico. Hailee è off-limits. Intoccabile.
Ma quando Hailee si ritrova vittima di uno scherzo fatto dalla squadra finito male… improvvisamente, odiarsi a vicenda non è mai stato così bello.

Inediti in Italia

Biografia

L. A. Cotton: Autrice di Young Adult e New Adult Romance.
Scrive le storie che vorrebbe leggere: storie che creano dipendenza, piene di rabbia adolescenziale, tensione, colpi di scena e svolte. Vive in una piccola città nel centro dell’Inghilterra, dove al momento si destreggia tra l’essere una scrittrice a tempo pieno e fare da madre/arbitro a due bambini. Nel suo tempo libero (e quando non è accampata di fronte al computer) è probabile trovarla immersa in un libro, lontana dal caos della vita. Le piace connettersi e interagire con i suoi lettori, e puoi trovarla su: http://www.lacotton.com

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 13 AL 19 GENNAIO 2020

USCITE 13-19GENN2020

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Per la Trama e il link di acquisto vi basterà semplicemente cliccare sulla cover!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

13 GENNAIO 2020

14 GENNAIO 2020

15 GENNAIO 2020

16 GENNAIO 2020

17 GENNAIO 2020

18 GENNAIO 2020

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “INCANTEVOLE E PROIBITO” DI ARIANNA DI LUNA

incantevole-e-proibito-card-review-les

TITOLO: INCANTEVOLE E PROIBITO

AUTORE: ARIANNA DI LUNA

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: FORBIDDEN ROMANCE / EROTICO

PUBBLICAZIONE: 13 GENNAIO 2019

Trama

Pochi mesi dopo aver compiuto diciotto anni, Haley Marshall, rimasta orfana a dodici anni, perde anche la zia Tamara, il solo punto di riferimento dalla morte dei suoi genitori. Rimasta senza casa e senza soldi, Haley, disperata, è costretta a chiedere aiuto all’unica persona che può aiutarla: Noah Marshall. Il fratellastro di suo padre. Haley non lo ha mai visto, non sa nulla di lui. Sa solo che è la sua unica speranza per non finire in mezzo a una strada. Ma le basta incontrarlo per capire che non è come lo aveva immaginato. È giovane, è ruvido, ha lo sguardo gelido. È attraente e spaventoso allo stesso tempo, e Haley vorrebbe non averlo mai conosciuto.
Noah Marshall è un uomo scontroso e solitario, con un solo grande amore: la scultura. Le sue opere lo hanno reso famoso nell’ambiente, ma lui rifiuta quella fama e non tollera rapporti umani troppo stretti. Ma all’improvviso una ragazzina che ha il suo stesso cognome, si presenta alla sua porta: è la figlia di Cameron, e ha bisogno di aiuto. Noah vorrebbe infischiarsene di lei e rispedirla al mittente per liberarsene in fretta, ma Haley ha qualcosa che lo turba, attirandolo in modo morboso: è disperata e ribelle. È ostinata e orgogliosa.
E giorno dopo giorno si insinua nella sua testa, diventando la cosa più proibita su cui Noah abbia mai voluto mettere le mani.

Recensione

“L’amore è anche questo: una serie infinita di malintesi e piccole ferite, dubbi e mancanze che cerchiamo costantemente di farci perdonare.”

Non dovrebbero volersi, tantomeno toccarsi, tutto quello che fanno in bene o in male li riporta uno di fronte all’altra, dentro la stessa casa, a un passo dal cuore. Imbrigliati in una passione difficile da contrastare, costretti a guardarsi e cercare di controllarsi, perché non si può, nonostante il legame che si va via via cementando, certi sentimenti non si possono provare, non tra loro due. Lei è sua nipote, lui è suo Zio. Un amore proibito che è destinato a travolgerli.

Quando Noah Marshall si ritrova alla porta una ragazzina, bella come un angelo, che nasconde la sua fragilità dietro panni troppo grandi per lei, con due occhi che gli chiedono aiuto, nonostante le sue riserve non riesce a voltarsi dall’altra parte. Diventa automatico aprirgli la sua casa, quello che Noah sa è che quell’attrazione che lo logora dall’interno con il passare dei giorni, è qualcosa che non può mostrare, non è naturale, è sbagliato. Ma questo è un errore che non si può non commettere, il richiamo del sangue perde contro il bisogno di amarsi, anche solo per una notte, anche se è da pazzi, il cuore non risponde a verità prestabilite, il cuore ama solo ed esclusivamente chi ci ama.

“Una sensazione, un brivido che si increspa sotto la pelle, il presentimento di qualcosa di terribile. Haley puzza di guai. Non sono riuscito a dormire, stanotte. Pensavo e ripensavo al suo faccino spaventato, ai suoi occhi sgranati, alle sue labbra umide di lacrime e socchiuse. Pensavo alla sua paura, al modo in cui le tremava la voce. Terrorizzata. Indifesa… Incantevole”

Haley Marshall, quando è partita per cercare suo Zio, di certo non si aspettava di trovarsi davanti uno come Noah. Con la mente in subbuglio, per ciò che si è lasciata alle spalle, si ritrova ad abitare in una casa che si trasforma mano a mano in un luogo in cui i pensieri proibiti si possono toccare con mano. Quell’uomo inavvicinabile, che fugge davanti ai suoi sguardi troppo sinceri, non riesce a starle lontano. Lei sa cosa desidera e negli occhi di Noah rivede lo stesso tormento, una passione inspiegabile a volte anche violenta per la potenza che sprigiona, che trasforma il desiderio in amore, che cancella lo sbaglio ammettendo una debolezza che se viene chiamata con il giusto nome non potrà mai essere dimenticata.

“Lui è fatto così. È sbrigativo, è rude, sa farmi del male in modi inaspettati. I suoi occhi sono scuri e spesso impenetrabili. Non so mai davvero cosa prova. Ma al momento giusto capisce i miei non detti, le mie paure, le mie incertezze. Sa prendersi cura di me. Erano anni che nessuno si prendeva cura di me. E io lo amo. Lo amo e non ne ho nessun diritto.”

La storia di Noah e Haley è di una bellezza infinita, la Di Luna ci regala due personaggi che riescono a far brillare anche le loro fragilità. Una differenza di età che viene surclassata in alcuni momenti dalla maturità di Haley, così giovane eppure così spezzata. Solo un cuore duro e diffidente come quello di Noah può provare a sanare le sue ferite, non cosciente che il suo passaggio inevitabilmente creerà spaccature che solo l’amore può veramente cercare di ricucire.

Si amano Haley e Noah, si amano in silenzio seduti allo stesso tavolo, si amano mentre dormono in stanze separate, si amano mentre si urlano contro le peggiori parole dettate da una frenesia folle che può essere acquietata solo arrendendosi a un desiderio che logora e rende vivi. Si vogliono Haley e Noah, mentre si studiano in silenzio, mentre immobili uno davanti all’altro mettono a fuoco ogni dettaglio di ciò che non possono volere.

“Non la voglio così vicino, e allo stesso tempo non aspettavo altro che questo. Alla fine, è questo ciò che volevamo entrambi. Ciò che non possiamo permetterci.”

Si avranno Haley e Noah, in ogni modo possibile, in attimi frenetici e di impeto, con la dolcezza della verità che ha bisogno di essere urlata, nei sogni nascosti alla luce del giorno che generano imbarazzo ma che non fanno altro che amplificare un bisogno che sembra puramente fisico ma in realtà diventerà sempre più spirituale. Sono anime destinate, corpi che si incastrano perfettamente, due cuori che battono al ritmo della più incantevole e proibita melodia.

«Haley» ringhia, dopo un lungo silenzio.

«Dimmi che in quel locale di merda non hai usato lo sguardo che stai usando adesso.»

«Guardo solo te, così.»

Un forbidden romance a cui se potessi darei anche la lode, per la bellezza della storia, dei suoi personaggi (umani e non ), per la scrittura fluida e la bravura della Di Luna di descrivere scene che lasciano senza parole, che ti entrano in testa e non puoi far a meno di rileggere, che restano legate al cuore per la sensualità, la devozione e l’amore con cui vengono descritte.

Straconsigliato!!!

“Tienimi con te. Non allontanarmi. Abbracciami, Noah.”

VOTO:

5

SENSUALITA’:

5BOCCHE

VOTO NOAH:

corona5

VOTO HALEY:

5

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2