“LET IT SNOW” DI VERA DEMES, ELLE ELOISE E PAOLA GARBARINO

LET IT SNOW CARD

TITOLO: LET IT SNOW

AUTORE: VERA DEMES, ELLE ELOISE E PAOLA GARBARINO

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – RACCONTI DI NATALE

PUBBLICAZIONE: 13 DICEMBRE 2019 

Trama

Lui si staccò dalla sua bocca, la fissò e poi sorrise.
Non si era mai sentito così vicino a nessuno, prima di allora.
Una folata di vento sollevò nell’aria cristalli di neve che rimasero sospesi un istante sopra le loro teste, in un arcobaleno gelato e iridescente.
Un frullare d’ali in un cespuglio, la luce che declinava lentamente a ovest.
Tornarono verso l’automobile senza parlare.
Il fruscio del bosco li accompagnò accudente, come se davvero fosse sufficiente così.
Il calore di un bacio. E il sapore dell’eternità sulle labbra.
Vera Demes – Ti bacerò a Natale

In quel momento, tra le braccia del ragazzo di cui credeva di essere innamorata, si sentì bambina e donna allo stesso tempo, non più una ragazza senza una direzione, con la vita sempre sospesa in una bozza. C’era qualcosa di compiuto in quel ballo. Per la prima volta si trovava nel presente, a vivere il suo giorno, il suo amore, senza resistenze, senza ripensamenti, senza procrastinare ancora.
Elle Eloise – La danza degli amori perduti

Tutto il calore se n’è andato via con lei, col rosso che ha macchiato questo candore, sulla neve di questo asfalto. Ho congelato il mio cuore, ho isolato tutto fuori per non soffrire mai più, e facendolo ho lasciato all’esterno sia il bene che il male. Il mio cuore è iventato neve, poi ghiaccio, e ho vissuto pensando che prima o poi sarebbe andato in frantumi e non sarebbe rimasto più nulla. Invece sei arrivata tu, a sciogliere questo inverno.
Paola Garbarino – Cuore di Neve

Biografia

Vera Demes ama definirsi una bookhaolic convinta con il vizio della scrittura. Per molti anni impegnata in attività di consulenza che l’hanno portata a viaggiare per il mondo e a interagire con diverse e multiformi culture, attualmente ha trovato un po’ di tranquillità e scrive romanzi sentimentali contemporanei dal retrogusto malinconico. Vive nelle nebbie della pianura padana ma appena può scappa nel suo piccolo rifugio in riva al mare dimenticando tutto. Ha un marito paziente, un figlio innamorato e poche amiche ma fidate. È solitaria, sognatrice e un po’ schiva. Ama visceralmente la natura e la sua contemplazione.

Elle Eloise è lo pseudonimo tutto al femminile con cui di sera una donna torinese dalla vivida immaginazione si nasconde dietro uno schermo a inventare le sue storie di amore e di vita. Nata a Cuneo nel 1981, è laureata in Cinema al D.A.M.S. di Torino, città-personaggio di quasi tutti i suoi romanzi.     Attraverso il romance contemporaneo dal gusto vagamente metropolitano – con la serie How to disappear completely – e il fantasy che si affaccia al distopico – nei romanzi ancora inediti -, l’ambizioso obiettivo di Elle Eloise è quello di provare a descrivere le infinite sfumature dell’animo umano.

Paola Garbarino è nata a Genova il 30 novembre 1974. Ha studiato Letteratura, si è laureata col massimo dei voti con una tesi sulle Esperienze di Pre-morte, ha conseguito un Master artistico e insegnato a lungo nella Scuola pubblica. Ha viaggiato molto e vissuto in Finlandia, Corea del Sud, Inghilterra e Qatar. Attualmente vive in Canada assieme al marito e alle loro due figlie e sta scrivendo una nuova storia. Scrivere è il suo ossigeno e il modo in cui riflette sul mondo.

 

“ADDICTED” DI VALENTINA FACCHINI

ADDICTED CARD

TITOLO: ADDICTED

AUTORE: VALENTINA FACCHINI

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – SUSPENSE

PUBBLICAZIONE: 10 DICEMBRE 2019 

Trama

“Noelle, da quando ti ho incontrata la prima volta non ho potuto fare ameno di amarti.”

Ho sempre creduto di avere tutto sotto controllo, di essere sulla strada giusta per ottenere la vita che volevo per me e per i miei fratelli. Le cose sono precipitate quando sono diventata l’ossessione di qualcuno.

“Mi rimangono solo le maniere forti.”

Non so chi sia e non so più di chi fidarmi.

“Stai attenta, sto vendendo a prenderti”

Fuggire non è un’opzione, restare potrebbe sancire la mia fine.
Sono Noelle e questa è la nostra storia.

RECENSIONE: “L’ AMORE MI PORTA DA TE” DI A.L. JACKSON (SERIE FIGHT FOR ME #2)

l-amore-mi-porta-da-te-card-reviewles

TITOLO: L’AMORE MI PORTA DA TE

AUTORE: A.L. JACKSON

SERIE: FIGHT FOR ME #2

EDITORE: NEWTON COMPTON EDIZIONI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 27 NOVEMBRE 2019

Trama

Kale Bryant è arrogante, bellissimo e poco diplomatico. Praticamente è sposato con il suo lavoro di medico d’urgenza e l’unico vizio che si concede sono le avventure di una notte. Sono passati anni da quando ha deciso che non avrebbe mai più permesso all’amore di farlo soffrire.

Harley Hope Masterson è la proprietaria di una piccola caffetteria. Rischia di perdere tutto a causa di un divorzio complicato ma non ha intenzione di arrendersi senza lottare. La vita le ha insegnato che non si ottiene niente senza determinazione.

Quando Kale accetta una nuova posizione in un ambulatorio nella stessa strada della caffetteria di Hope, tutte le loro certezze vengono messe in discussione.

Perché lui la desidera in un modo che non sa spiegarsi. E lei non ha mai provato con nessuno un’emozione simile.

Riusciranno ad abbattere i muri che hanno faticosamente costruito intorno ai loro cuori?

Recensione

«Ci sono sogni fatti per durare solo un istante. Ci sembrano la cosa più importante della nostra vita, poi qualcos’altro prende il loro posto e non contano più come prima».

Ci sono storie che arrivano impetuose nella tua vita, ti trapassano da parte a parte, lasciandoti nel cuore la sensazione di aver conosciuto, anche solo per qualche ora, un amore che va oltre il destino, oltre il coraggio, oltre le difficoltà solo per riuscire a colorare la vita anche nei giorni in cui il buio pesto prova a sovrastarla.

Il libro di cui vi parlo oggi è “L’amore mi porta da te” di A.L. Jackson, secondo volume della, fino ad ora, bellissima serie “Fight for me” pubblicata dalla Newton Compton Editori, è stata una di quelle letture che non ti aspetti, che ti fanno amare ogni personaggio nella loro interezza, che ti permettono di vivere tante emozioni contrastanti, lasciandoti alla fine la consapevolezza che davvero l’amore è in grado di guidarti ovunque.

“Un giorno. Un giorno troverò il mio destino. Quel giorno anche tu mi troverai. Non metterci troppo.”

Kane Bryant lo avevamo già conosciuto nel primo libro di questa serie, l’affascinante dottore, devoto ai suoi pazienti e ai suoi amici in egual misura. Quello che vi mostrerà in questo suo libro, sarà un uomo con un’anima potente, una sensualità inaudita e una dolcezza e una premura capace di farvi tremare in ogni situazione. Il dolore che si porta dietro è un marchio indelebile sulla sua pelle, un passato che lo tormenta e lo accompagna ogni giorno, in un’esistenza che sembra fin troppo programmata per rimanere tale.

“E io mi chiedevo cosa significasse davvero avere dei sogni, afferrarli e possederli e non rinunciarci mai più.”

Uno sguardo infuocato, questo è quello che Hope riceve da Kale la prima volta che si incontrano, lei che non può concedersi nulla, che ha fatto una promessa tanto tempo fa, sa che anche solo pensare a quell’uomo può far crollare tutto il suo mondo. È proprio quando sembra aver chiuso la porta ai sentimenti che Kale inizia a bussare. La vuole come mai nessuno prima, con un modo di fare che la disarma e la elettrizza allo stesso tempo. Impossibile resistere a tanta bellezza, insensato anche solo desiderare di avere di più, ma quando si toccano Kale e Hope riescono a riconoscersi nella medesima tempesta.

“E da un lato avrei voluto respingerlo e tenerlo a distanza, dall’altro lo supplicavo di voltarsi, guardarmi e lasciarmi guardare dentro di lui, perché avevo la sensazione insistente che forse avevamo bisogno l’uno dell’altra nella stessa maniera. Che forse ogni tanto era giusto appoggiarsi a qualcuno.”

Questa storia che dalle mie parole potrà sembrarvi stereotipata, in realtà è un inno all’amore in ogni capitolo. Alla potenza dei sentimenti, dove un bacio non è solo uno sfiorarsi di labbra ma è una promessa che va mantenuta, dove un foglio di carta riesce in un attimo a contenere le parole più belle che si possano mai ascoltare, dove gli occhi riescono ad andare in profondità, innamorandosi perdutamente di quel piccolo angolo di paradiso dove i supereroi sanno ancora battersi per ciò che amano e stranamente ancora vincono.

“Mi posò a terra. «Non credere di passarla liscia perché ti stanno chiamando. Ti aspetto qui». Gli lanciai un’occhiata da sopra una spalla mentre mi allontanavo, un ancheggiamento ostentato nel passo e un ampio sorriso in faccia. «È una promessa?» «Oh, Harley Hope, sei in guai seri». Era vero. Lo sapevo già. Ed ero contenta anche di quello.”

Non ho mai fatto mistero che A.L. Jackson sia una delle mie autrici TOP, ma con questo libro si è aggiudicata qualcosa che va al di là di una banale classifica personale. È riuscita ad integrare perfettamente amore e vita vera, paura e sensualità, bisogno e devozione. Le scene tra Kale e Hope sono di un magnetismo unico, dettagli che diventano vividi ed essenziali, dove un corrersi incontro sembra già di per se una scena da film, semplicemente perché non hai idea di quanto sarà bello dopo. Niente è lasciato al caso, tutto è perfettamente strutturato per dar vita ad un romanzo che davvero vi porterà a vedere l’amore e la sua potenza attraverso gli occhi splendidi di due personaggi nati per essere esattamente l’uno l’incastro perfetto dell’altro.

Non mi resta altro che augurarvi buona lettura Dreamers, perché sarà davvero un’ottima lettura!

«Sei pronta per me?», domandai. Batté le palpebre nella semioscurità, mi accarezzò il viso con la punta delle dita della mano libera. «Penso di esserlo da una vita».

VOTO:

5

SENSUALITA’:

4emezzo

VOTO KALE:

corona5

VOTO HOPE:

5

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2