RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “UN MATRIMONIO VITTORIANO” DI ESTELLE HUNT (SERIE AMORI VITTORIANI #1)

un-matrimonio-vittoriano-card-reviewles.jpg

TITOLO: UN MATRIMONIO VITTORIANO

AUTORE: ESTELLE HUNT

SERIE: AMORI VITTORIANI #1

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: ROMANCE STORICO

PUBBLICAZIONE: 25 NOVEMBRE 2019 

Trama

Londra, 1866

Rupert Ashdown è stato allevato per diventare il futuro conte di Warleigh, ma alla morte del padre erediterà una disastrosa situazione finanziaria. A quel punto un matrimonio di convenienza appare come l’unica soluzione per salvare la sua famiglia dalla bancarotta. Il dover sposare una figlia della borghesia, però, benché di singolare avvenenza e straordinaria ricchezza, gli appare come la più terribile delle sorti.
Dal canto suo, Philippa Hardy è stata educata affinché un giorno potesse convolare a nozze con un aristocratico, esaudendo così il desiderio dell’ambiziosa e spregiudicata madre. Conosce le regole della Società, sa quali sono i suoi doveri e accetta, seppur timorosa, il volere della propria famiglia. Quando tuttavia le viene presentato Rupert, il futuro marito, si convince che la felicità è a portata di mano: lui è giovane, affascinante e il suo sguardo l’accende di passione.
Per Rupert quella ragazzina borghese, che disprezza a causa delle origini, è soltanto il mezzo per avere un erede e risollevare le finanze di famiglia, ma non intende concederle nulla più che una gravidanza e un trattamento formale e cortese. Philippa, invece, lo ama già dal primo incontro, ha deciso che riuscirà a scalfire il cuore di ghiaccio del conte e non le importa del prezzo che dovrà pagare per riuscirvi.

Recensione

“Mio è il dovere, mio è l’onore.”

Il libro di cui vi parlo oggi è “Un matrimonio vittoriano” di Estelle Hunt, primo volume della Serie Amori Vittoriani: tutto quello che dovete sapere è che l’amore trova sempre il modo, anche se a volte non troppo convenzionale, di arrivare al cuore.

Inizio questa mia recensione, confidandovi che questo è il primo romanzo storico che leggo! Ho sempre avuto un po’ di pregiudizi verso questo genere, paura che non fosse nelle mie corde, e invece posso dirvi che la storia di Rupert e Philippa mi ha appassionato sin dai primi capitoli.

Entrare in un mondo che non si conosce a volte spaventa, immaginate se questo accade a soli sedici anni, in un periodo storico dove la donna è pressoché un essere non considerato, se non per la sua dote di procreare. Soffermatevi su questa ragazza, così innocente e pura che si ritrova a fare i conti con un futuro già scritto e per nulla inconsueto. Ora mettetele accanto un uomo che odia con tutto sé stesso l’incedere della sua vita, il sentirsi costretto a compiere un passo solo per fedeltà alla propria famiglia. Dategli modo di guardarsi negli occhi anche un solo istante, nel silenzio di un attimo che si fa eterno, tra rabbia e sconcerto, tra bellezza e rifiuto, tra fuoco e candore, e sono certa che anche voi riuscirete a percepire l’avanzare di una storia che ha tante emozioni da rivelare.

“Oh, se pensava al suo sguardo ardente, alle parole che gli scivolavano dalla bocca per accarezzarla, allora l’alterigia scompariva e di lui restava solo l’uomo che le faceva palpitare forte il cuore.”

L’avvenenza di quest’uomo, seppur così incostante e rabbioso, porta Philippa a sentirsi immediatamente legata e infatuata verso il suo futuro sposo. Per Rupert il cammino sarà decisamente più in salita: trovarsi tra le braccia una bellezza così pura e appassionata, fa vacillare ogni suo proposito. Una moglie che lo guarda con amore e devozione, impavida nel concedersi e nell’affrontare la vita. Lei con i suoi modi di fare a volte così sprovveduti eppure allo stesso tempo tanto audaci, riuscirà a conquistare a piccoli passi quel posto che lui non avrebbe mai e poi mai voluto concederle.

“Se per Philippa ogni gesto, bacio e morso erano fresche novità, Rupert non avrebbe dovuto sentirsi così coinvolto da quelle mani che lo cercavano, da quelle labbra che lo inseguivano con l’ingordigia di una bocca di affamata.”

Lasciarsi coinvolgere dai sentimenti è fuori discussione, ma anche resistere alla felicità che chiama sembra un peccato mortale. Difficile proteggersi quando chi ti guarda riesce a vedere e ad amare oltre la più dura e crudele corazza. Tra menzogne, e cattiverie, tra dolore e pentimento, tra istanti di passione ed effimera dolcezza, questo amore che sembra destinato a sfiorire, riuscirà a cibarsi di tanti piccoli dettagli con la speranza che alla fine facciano davvero la differenza.

Un amore travagliato, sentimenti scostanti che divampano e si assopiscono con il susseguirsi della notte e del giorno. Quello che sembra solo una forzatura, ben presto diventa un chiodo fisso, il bisogno di non allontanarsi troppo, di aversi nonostante la paura di perdersi per sempre. Tante le prove a cui saranno sottoposti, troppe le incursioni da parte di personaggi che feriranno l’uno o l’altra dei protagonisti. Rupert e Philippa così diversi eppure così appassionati, così coraggiosi eppure così fragili, divisi da una porta che poco importa sia reale o solo ipotetica, è il decidere di varcarla che farà la differenza. Lo faranno gli sguardi che non smetteranno di cercarsi, lo faranno le mani che non smetteranno di toccarsi, lo farà il cuore che non smetterà di battere fino a che avrà un briciolo di motivo per rispecchiarsi nell’anima che ha scelto. 

“…lei che era sempre stata il suo rifugio anche quando credeva di non meritare alcuna salvezza.”

La bravura della Hunt è stata quella di costruire una storia che non lascia niente al caso, personaggi che si odiano e si amano in egual misura. Vi lascerete trasportare dalle paure di Philippa per poi sorridere davanti alla sua determinazione, vi arrabbierete con Rupert per la sua testardaggine, e allo stesso tempo lo scorterete nei meandri del suo dolore. Sarete in balia di una storia che nasconde mille e più insidie, mille passioni per un cuore solo, attimi fugaci che valgono una vita intera, tutto questo e molto di più vi aspetta in questa Londra del 1866 dove spero di tornare prestissimo!!!

«A volte le speranze, come i sogni, si avverano. Basta solo avere pazienza.»

VOTO:

4emezzo

SENSUALITA’:

3emezzo

VOTO RUPERT:

corona4

VOTO PHILIPPA:

4

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Candy2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...