COVER REVEAL: “TEMPESTA” DI NINA LEVINE (SERIE STORM MC #1)

TEMPESTA CARD.jpg

TITOLO: TEMPESTA

AUTORE: NINA LEVINE

SERIE: STORM MC #1

EDITORE: HOPE EDIZIONI

PROGETTO GRAFICO: FranLu

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 02 AGOSTO 2019

AMAZONGOODREADS

Trama
La famiglia di Madison Cole è da sempre parte dello Storm, un club di motociclisti. Suo padre ne è il Presidente e suo fratello il vicepresidente. Cresciuta circondata da motociclisti, crimini e violenza, Madison si è allontanata dalla sua famiglia e dal mondo in cui viveva, perché la sua anima era distrutta, il suo cuore spezzato e soffriva di una dipendenza da cui non riusciva a liberarsi. Per due anni ha raccolto tutti i pezzi riuscendo a rimettersi in sesto.
Ora, però, la sua famiglia vuole che ritorni a casa.
Il club ha ricevuto delle minacce e ha inviato un membro per farla tornare a casa sana e salva; e quell’uomo è l’unica persona in grado di distruggere tutto ciò per cui Madison ha lavorato così duramente.
Jason Reilly ha rinunciato a molto per il club di motociclisti che considera la sua famiglia. Due anni prima, ha fatto il sacrificio più grande di sempre: per loro, ha lasciato andare la donna che amava. Ora gli è stato ordinato di riportarla a casa ed è combattuto; pensava di averla dimenticata, ma, non appena la vede, scopre invece che la loro connessione è più forte che mai. Il loro amore struggente, passionale, ardente, è stato anche la loro rovina. Jason non sa se saranno forti abbastanza da combattere i demoni del loro passato, per riscoprire di nuovo l’amore.
Madison e Jason, costretti di nuovo insieme a causa di un evento che non possono controllare, saranno spinti fino a un punto di rottura. Riusciranno a superare il loro passato e a riscoprire un amore per cui vale la pena lottare o, alla fine, la dura realtà del loro mondo distruggerà entrambi?

Inediti in Italia

RECENSIONE: “QUELLO CHE I BUGIARDI FINGONO” DI SARA NEY (SERIE THREE LITTLE LIES #3)

quello-che-i-bugiardi-fingono-card-reviewles.jpg

TITOLO: QUELLO CHE I BUGIARDI FINGONO

AUTORE: SARA NEY

SERIE: THREE LITTLE LIES #3

EDITORE: HOPE EDIZIONI

GENERE: NEW ADULT

PUBBLICAZIONE: 05 LUGLIO 2019

Trama

Cosa succederebbe se una persona che conosci appena ti chiedesse di fargli un favore? Del tipo… farti passare per qualcuno che in realtà non sei e questo senza chiederti nulla in cambio. Be’, nulla a parte qualche bugia e, forse, un cuore spezzato.
Sei pronto a metterti in gioco e a essere definito “impostore”? Lo faresti davvero?
Perché Daphne Winthrop l’ha fatto. E stai per scoprire come è andata a finire.

Recensione

Miei cari Dreamers,

dopo aver scoperto quello che i bugiardi dicono e poi nascondono siamo a malincuore arrivati a scoprire, con il terzo e ultimo racconto breve di #TLLS, in che modo sono capaci di fingere.

I protagonisti sono Dafne, amica del cuore di Tab, e Dexter, amico di lunga data di Collin.

Tabitha e Collin sono, rispettivamente, la sorella di Calvin e il fratello di Grey, la prima coppia nata dalla piccola bugia ordita proprio da Greyson, la quale per togliersi d’impiccio dalle insistenze delle sue amiche si era inventata un finto fidanzato, che però poi si è rivelato in carne e ossa… e tanti muscoli.

In questa storia è un pò come se l’autrice chiudesse il cerchio delle vicissitudini di tutte e tre le coppie, e nel farlo, appunto, ritorna alle origini, così almeno l’ho interpretata io con le mie dietrologie a volte anche troppo fantasiose.

Cerco di spiegarvi meglio la mia teoria.

I protagonisti di questo racconto rappresentano per me un concentrato perfettamente distillato di tutte le piccole bugie sostenute dalle altre coppie, prima che diventassero tali, perchè nascondono i loro veri pensieri e sentimenti dietro ad affermazioni o comportamenti che non gli appartengono, e quindi fingono di essere ciò che in realtà non sono ma che vorrebbero essere l’uno per l’altro.

Dubito di aver fatto abbastanza chiarezza, ma così sono i veri piccoli bugiardi, ingarbugliano talmente bene la verità da non riuscire a cogliere i segnali di felicità che quest’ultima proietta nelle loro vite.

Tutto chiaro… no?

No, decisamente no, ma spero che questa mia tiritera vi abbia incuriosito abbastanza da invogliarvi a leggere questo libro e, ancor di più, tutta la serie di piccole bugie.

Non sempre mi accade di identificare un personaggio in modo così netto e chiaro come mi è capitato con il protagonista maschile.

Per me Dexter ha il volto e la fisicità di Henry Cavill nel ruolo di Clark Kent, complice sicuramente la caratterizzazione che ne fa l’autrice: tendenzialmente timido e riservato, sempre pronto a non dispiacere le aspettative di chi gli sta accanto, vestito in modo inappuntabile anche fuori dall’orario di lavoro e con un paio di occhiali che lo rendono irresistibile agli occhi di Dafne, ma anche ai miei.

Forse sono stati proprio gli occhiali a farmelo accostare all’accondiscendente alter ego di Superman, perchè dietro di essi si cela un giovane uomo che è pronto a rivelarsi solo a chi sa vedere oltre ed è pronto a innamorarsi dei suoi occhi, che a differenza di quelli di Henry, sono di un caldo e rassicurante colore scuro.

Una cosa, a questo punto, vi sarà chiara: Dex mi ha decisamente conquistata!

«Puoi chiamarmi Dex se vuoi. I miei amici e la mia famiglia mi chiamano così.» No. Non lo farò. Non quando il nome Dexter si arrotola sulla mia lingua come l’ultima goccia di vino in un bicchiere, e mi eccita e mi agita in tutti i posti sbagliati. Gli rivolgo un sorriso ampio e sfacciato. «Forse. Vedremo.»

Questo è un esempio dell’effetto che fa a Dafne il solo pronunciarne il nome ❤

Immaginate quale potente scintilla potrà innescarsi quando i due smetteranno di fingere e faranno sul serio!

Cosa?

Eh, volete sapere troppo, leggete e scoprirete tutto.

Due personaggi che mi hanno molto divertito sono le sorelle di Dexter, definite da Dafne due piccole gemelle mafiose, per quanto riescono ad essere malefiche e pazzamente strambe.

In conclusione, vi consiglio di leggere questa storia perchè vi troverete tra le mani una bella lettura che, seppur breve, riuscirà a regalarvi la giusta dose di amore, passione e buon umore.

“A dire il vero, adesso che ci penso, noi tre, Greyson, Tabitha e io… abbiamo tutte mentito all’inizio delle nostre relazioni […]

Ci siamo rivelate delle piccole, graziose bugiarde; grazie a Dio si è concluso tutto per il meglio.”

VOTO:

5

SENSUALITA’:

2emezzo

VOTO DEXTER:

corona5

VOTO DAFNE:

4emezzo

RECENSIONE A CURA DI:

Sienna2

EDITING A CURA DI:

Candy2

“GAME OF LOVE” DI CLAIRE CONTRERAS

GAME OF LOVE CARD.jpg

TITOLO: GAME OF LOVE

AUTORE: CLAIRE CONTRERAS

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 09 AGOSTO 2019

AMAZONGOODREADS

Trama

Warren Silva è tornato a New York dopo anni in cui la sua carriera stellare di calciatore lo teneva impegnato in Europa. È uno degli uomini più ammirati e desiderati al mondo e non vede l’ora di sbrigare una fastidiosa faccenda familiare per tornare alla sua vita perfetta – fatta di donne e auto di lusso – che lo aspetta oltreoceano. Ma Warren non si aspettava di incontrare qualcuno come Camila. Nel momento in cui i loro occhi si incontrano, capisce che niente sarà mai più come prima.
Camila è una donna forte e indipendente. Lavora come architetto in un’associazione benefica e mette sempre il bene degli altri al primo posto. Nonostante le scintille che volano durante il suo primo incontro con Warren, Camila sa bene che i loro mondi sono troppo distanti per dare retta all’attrazione che prova per lui. Warren, però, è molto più testardo di quanto lei possa immaginare…

RECENSIONE: “INGANNATA” DI JAY CROWNOVER (GETAWAY SERIES #1)

ingannat-card-reviewles.jpg

TITOLO: INGANNATA

AUTORE: JAY CROWNOVER

SERIE: GETAWAY #1

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 24 LUGLIO 2019

Trama

Dopo la rottura con il mio ex ero distrutta. Riuscivo a stento a continuare la mia routine e mi sentivo fragile e smarrita. E così la mia migliore amica mi ha costretto a partire con lei per uno di quei viaggi avventurosi in mezzo alla natura selvaggia, sicura che avessi solo bisogno di spingermi oltre i consueti limiti per ritrovare la fiducia in me stessa. Nessuna di noi due aveva idea di quello che ci saremmo trovate ad affrontare. Nella brochure dell’agenzia, per esempio, non si faceva riferimento al fatto che l’uomo più sexy che avessi mai visto sarebbe stato la nostra guida. E nemmeno che, una volta abbandonata la civiltà, nello zaino non ci sarebbe stato posto per paure e insicurezze. In un certo senso ero pronta ad affrontare un’avventura del tutto nuova, ma non mi sarei mai immaginato di dover lottare così… Per tutta la vita sono sempre stata bravissima a nascondere i miei sentimenti. Ma adesso che non c’è modo di reprimerli, potrei scoprire che non mi dispiace affatto.

Recensione

“Nei vasti spazi aperti non ti puoi nascondere e il suono si propaga. Qui fuori ti abituerai a dire quello che pensi e imparerai molto presto che le parole sono indelebili. Puoi provare a rimangiartele, ma continueranno ad aleggiare”

Il libro di cui vi parlo oggi è “Ingannata” di Jay Crownover, primo volume della serie Getaway, pubblicato dalla Newton Compton Editori: questa serie è composta da quattro romanzi tutti auto-conclusivi, ad aprire le danze saranno Cy e Leo, due protagonisti agli antipodi che sapranno piombare l’uno nella vita dell’altro in maniera assolutamente esplosiva.

Jay Crownover è per me una straordinaria garanzia, ogni suo libro riesce a coinvolgermi al punto che per scrivere le sue recensioni mi devo prendere sempre qualche momento per analizzare il tutto. Non appena è uscita la notizia della pubblicazione italiana di questa sua nuova serie, non vedevo l’ora di leggerla. Le ambientazioni, le trame, tutto era così diverso da quello finora letto, solo la scrittura sempre incalzante e coinvolgente della Crownover non è cambiata, è rimasta inconfondibilmente la stessa e sono certa vi catapulterà in una storia che alla fine vi farà sperare di avere gli altri volumi molto molto presto.

Cyrus è il più grande di tre fratelli, nato e cresciuto nel suo ranch nel Wyoming, è sempre stato il capo saldo della sua famiglia. Si è sempre occupato di tutto quello che serviva per mandare avanti l’attività di famiglia, è un uomo dedito al lavoro e assolutamente allergico alle relazioni. Quando al ranch per l’ennesima gita nel west si presenta una ragazza tutto pepe, ecco che le sue certezze iniziano a vacillare. Leo è una sfida continua, un’attrazione perenne, che mette in pericolo il suo cuore da troppo tempo lacerato. Con i suoi modi burberi cercherà di allontanarla, ma un destino non proprio benevolo li metterà l’una di fronte all’altro, e nel breve tempo che gli sarà concesso, credetemi, li vedrete assolutamente brillare.

“Preferivo essere una sfida per lui, un rischio tanto grande quanto Cy lo era per me. Non volevo un uomo finto e senza macchia. Volevo lui. Un uomo vero, con i suoi difetti, e talmente al di fuori della mia zona di comfort che ormai non riuscivo neppure a intravedere la sicurezza. Aspiravo ancora a fuggire, ma adesso era verso di lui e il modo in cui mi faceva sentire.”

Leo, è sempre stata una leonessa, la classica donna all’apparenza con gli attributi, rintanata in una vita semplice e lineare. La rottura con il suo ex la porta ad accettare di andare in vacanza con la sua migliore amica, in mezzo alla natura. Quello che non si aspetta è che arrivata in Wyoming troverà molto di più che semplici cavalcate o momenti di solitudine. Quello che dovrà affrontare cambierà tutta la sua visione della vita, anche quello che a prima vista sembra un uomo burbero ma bellissimo, che non sembra assolutamente il ritratto di un cowboy, diventerà ben presto uno dei pensieri fissi della nostra ragazza californiana. Leo, così poco abituata a mostrarsi veramente, in mezzo al nulla si ritroverà a bramare il tocco di quell’uomo che con un solo sguardo riesce a rubargli l’anima e farla sentire viva come mai prima d’ora.

“Non avevo mai voluto che qualcuno mi lasciasse, ma non avevo mai permesso nemmeno che qualcuno accorresse in mio aiuto al momento del bisogno. Respingevo sempre tutti, ma Cy con la bocca mi puniva e cantava le mie lodi, e non esitai a stringerlo con più forza.”

Questa storia è tutto fuorché qualcosa che tra le pagine potete immaginare. Le situazioni, gli eventi, i protagonisti parlanti o silenti, tutto l’insieme è un connubio praticamente perfetto per un romanzo che stupisce ed entusiasma. La Crownover ci porta tra le montagne del Wyoming e lì, ci mostra incastri e trame che poi ritroveremo durante tutta la serie. Cy e Leo sono i precursori di un filone che sono certa, vi lascerà senza fiato. La loro alchimia, la loro attrazione è lampante già al primo sguardo. Il loro essere diversi su tanti punti sarà il motivo della loro connessione così profonda.

“Lui era fuoco e io, come credeva Emrys, ero una catasta che anelava a incendiarsi tutte le volte che si avvicinava a me.”

Si scrutano e si respingono Cy e Leo, per poi arrendersi a un bisogno viscerale di aversi sempre di più. Il tempo trascorso insieme, tutti i momenti che saranno chiamati ad affrontare, non faranno altro che cementare il loro rapporto. Dove un Cy avrà decisamente bisogno di perdersi nella luce del suo Raggio di sole, ecco che Leo cercherà in tutti i modi di ritrovarsi tra le braccia e negli occhi del suo non-cowboy. I loro momenti d’intimità sono qualcosa di sublime, piccoli spaccati così ben descritti che saranno impossibili da dimenticare. La loro passione è qualcosa di percepibile tra le pagine. Sarete spettatori di un sentimento che cambia e si modifica tra mille peripezie.

“Erano il posto sbagliato e il momento sbagliato, e noi eravamo senza ombra di dubbio le due persone sbagliate, ma lui mi desiderava e non riusciva a starmi lontano. Cyrus Warner aveva i miei stessi problemi di autocontrollo, motivo per cui piaceva a entrambi sfidare i limiti dell’altro senza voler fallire.”

Leo e Cy sono consapevoli della loro scadenza, di quanto i giorni che si apprestano a vivere siano surreali e scanditi da un tempo che non concede secondi in più. Ma la bellezza di questi protagonisti sta nella loro voglia di vivere il presente a pieno, senza mezze misure, con la consapevolezza che il futuro sarà migliore da affrontare con un bagaglio di ricordi così belli e preziosi. Quello che nessuno immagina è quanto la trama di questo romanzo sia intricata, quanto i personaggi secondari abbiano un posto importante nello svolgersi della storia. Posso dirvi che in questo primo libro conoscerete tutti, e dico tutti, i protagonisti dei prossimi volumi, e non vedrete l’ora che le loro storie si compiano sotto i vostri occhi.

«Io ti merito. Mi merito il modo in cui mi fai sentire, anche se è solo temporaneo. Resta con me ancora un po’, non abbiamo molto tempo».

In conclusione, se all’apparenza questa storia possa apparire come un amore da vacanza, la realtà è davvero molto diversa. Il bisogno di evadere dalla città di Leo farà solo da input per una storia che viaggia su binari che incontreranno passione, amore, rivelazioni, paura, dolore, suspense il tutto magicamente orchestrato da quest’autrice che è riuscita per l’ennesima volta a far breccia nel mio cuore, che non vede l’ora di poter ritornare in Wyoming con la storia di Sutton ed Emrys che promettono tante, e ripeto, tante scintille.

“Non c’erano più pezzi mancanti, perché insieme eravamo completi.”

VOTO:

4emezzo

SENSUALITA’:

4emezzo

VOTO CY:

corona4,5

VOTO LEO:

4,5

RECENSIONE A CURA DI:

Rebirth2

EDITING A CURA DI:

Queen2

RECENSIONE: “NEL CUORE DI GINGER” DI KATY REGNERY (A MODERN FAIRYTALE #3)

nel-cuore-di-ginger-card-reviewles.jpg

TITOLO: NEL CUORE DI GINGER

AUTORE: KATY REGNERY

SERIE: A MODERN FAIRYTALE #3

EDITORE: QUIXOTE EDIZIONI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 31 MAGGIO 2019

Trama

Tanto tempo fa c’erano due cugini:
uno dorato come il sole,
l’altro oscuro come la notte,
uno un protettore,
l’altro un predatore,
uno un Cacciatore
e
l’altro un Lupo…
ed entrambi possedevano in maniera equa,
anche se differente,
una porzione del cuore di una ragazzina.

In questa storia d’amore contemporanea, liberamente ispirata a “Cappuccetto Rosso”, il cacciatore e il lupo sono cugini, e Cappuccetto Rosso è la ragazza della quale entrambi si innamorano.

La bellissima Ginger McHuid, figlia del più importante allevatore di cavalli del Kentucky, cresce nel ranch di famiglia, è la migliore amica di Cain Wolfram, il figlio del responsabile degli stalloni di suo padre, e del cugino di Cain, Josiah Woodman, figlio di un banchiere locale. Nel corso della sua infanzia felice, i tre sono amici inseparabili, ma mentre crescono fino a diventare adulti, sentimenti complicati minacciano di distruggere la lunga storia della loro amicizia e del loro amore.

Recensione

C’è voluta una lunga riflessione per scrivere questa recensione perché credo che questo sia uno dei libri con cui maggiormente sono entrata in conflitto.

La storia di Ginger, innamorata dei due ragazzi che si contendono il suo cuore, ha rappresentato per me uno scoglio quasi insormontabile.

“Perché il cielo è blu, Ginger? Perché non conosce un altro modo di essere.”

Perché? Vi chiederete voi; perché, rispondo io, non sono riuscita a entrare a pieno nella storia a causa di alcune scelte dell’autrice.

Il racconto parte da quando i tre protagonisti erano bambini e si dipana in un lasso di tempo abbastanza lungo, in pause triennali.

Sin dalla tenera età si evince che i ragazzi provano qualcosa, ma trovo che questa infatuazione sia stata proposta in maniera troppo sensuale rispetto all’età dei ragazzi. Chiamatemi pure bigotta, ma non penso che un ragazzino possa sentire che gli viene duro per due tettine appena pronunciate sul corpo di una dodicenne!

Insomma, sarà perché ho una figlia di quell’età e non vedo niente di sensuale in lei, sarà perché non ricordo di essere stata così a quell’età, sarà perché, soprattutto quando racconta Cain, il linguaggio è più greve rispetto agli altri due pov, ma questa scelta mi ha parecchio infastidita.

«E voi due dovreste prendermi insieme! Non potrei scegliere tra voi due se ne andasse della mia vita! Sarebbe come scegliere tra le mie mani e i miei piedi!»

Metteteci anche che, nella prima metà del libro, la storia è raccontata dal pov di ciascuno dei tre protagonisti (e dunque ogni scena è ripetuta tre volte!!!) rallentando di netto il ritmo narrativo, ecco qui due ottimi motivi che non mi hanno fatto apprezzare questo libro.

E i protagonisti? Da una parte Ginger, la principessa, come la chiama Cain, che come tale viene cresciuta e mantenuta sotto una campana di vetro. Ginger è un personaggio a tratti volubile, irascibile e incoerente, che si lascia trascinare dagli eventi non avendo una volontà ferrea che le permetterebbe di contrastare un cuore pavido.

“Quella era Ginger: si lanciava a capofitto in una lotta quando era arrabbiata o indignata, ma scappava quando si sentiva ferita o incerta.”

Dall’altra Woodman e Cain, il cacciatore e il lupo, diversi come il giorno e la notte ma identici nell’amore che provano per Ginger.

Woodman è l’alter ego di Gin, bello e bravo, adorato da tutti ma che punta i piedi come i bambini quando si tratta di lei. Lui la ama, la vuole, ed è disposto a passare su tutto per averla, anche sui sentimenti (o sulla mancanza di essi…). La sua ostinazione basterà per opporsi al destino?

“Woodman aveva dato il suo cuore a Ginger anni prima. Il braccialetto che le aveva regalato quel giorno era il primo passo per assicurarsi il suo, anche se avevano anni di fronte a loro, prima di poter stare finalmente insieme.”

Cain è l’opposto di Woodman, è il ragazzaccio del paese, il ribelle, che però non esita a farsi da parte per la gioia degli altri. Nessuno lo ama, nessuno lo ha mai amato (a parte Gin e Josiah) e non pensa di meritare nulla, ma questo non gli impedisce di crescere e cambiare fino a essere pronto a lottare per la propria felicità.

In un gioco delle parti che trova il suo lieto fine, i tre intrecciano i loro destini dando vita ad una storia che tutto sommato colpisce per alcuni eventi davvero sorprendenti anche se presenta diverse incongruenze.

«Lui è come un taglio con la carta, entra nella mia vita e apre una ferita dolorosa che non sanguina, ma io ne sono conscia tutto il tempo, perché è profonda. E poi guarisce, e quando accade, mi manca. Mi manca il bruciore del taglio.»

Che altro dire? Ho amato lo stile della Regnery sin dal primo libro, ma trovo che andando avanti stia diventando troppo prolissa, ribadendo concetti che sono stati già ampiamente affrontati nel corso del racconto. Inoltre mi ha dato l’impressione che il dramma in questo libro voglia essere estrapolato a tutti i costi e, in alcuni punti, gli eventi siano stati liquidati con troppa facilità facendo perdere di credibilità alla storia.

Non per questo, però, non è un libro piacevole, ricco d’amore in ogni sua sfumatura.

Chi sceglierà Ginger? Purtroppo (o forse per fortuna) anche questo è abbastanza scontato…

VOTO:

3

SENSUALITA’:

2emezzo

VIOLENZA:

2

VOTO CAIN:

corona4,5

VOTO WOOLFMAN:

corona3,5

VOTO GINGER:

3

RECENSIONE A CURA DI:

Queen2

EDITING A CURA DI:

Candy2

“UN BACIO PROIBITO” DI LINDA KAGE (FORBIDDEN MEN SERIES #1)

UN BACIO PROIBITO CARD.jpg

TITOLO: UN BACIO PROIBITO

AUTORE: LINDA KAGE

SERIE: FORBIDDEN MEN #1

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: NEW ADULT

PUBBLICAZIONE: 07 AGOSTO 2019

AMAZONGOODREADS

Trama

Sono la regina delle relazioni sbagliate. Il mio ultimo ragazzo ha tentato di uccidermi, così sono dovuta scappare dall’altra parte del paese con un nome falso. Per una matricola del college, ho accumulato un numero impressionante di pessime scelte in amore. E così adesso mi tengo a distanza da qualunque coinvolgimento sentimentale. Chi potrebbe darmi torto? Il problema è che Mason Lowe è entrato nella mia vita. Ed è bello da non sembrare nemmeno reale. Stare in sua compagnia mi fa sentire di nuovo viva. Sembrerebbe proprio quello giusto, no? Invece è un gigolò. L’ennesima conferma del fatto che sono una calamita per gli uomini sbagliati.

Inediti in Italia

 

 

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: “NON TI ASPETTAVO PIÙ” DI BETH EHEMANN (CRANBERRY INN SERIES #1)

non-ti-aspettavo-più-card-reviewles.jpg

TITOLO: NON TI ASPETTAVO PIÙ

AUTORE: BETH EHEMANN 

SERIE: CRANBERRY INN SERIES #1

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE – SPORT ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 30 LUGLIO 2019

Trama

Kacie Jensen ha una sola priorità nella vita: prendersi cura delle sue gemelle, Lucy e Piper. Da quando il suo ex ha abbandonato lei e le figlie, Kacie si è dedicata agli studi, decisa a rimanere fuori dai guai. Per questo si è trasferita nel bed and breakfast di sua madre e ha iniziato una nuova vita. Quando la star dell’hockey Brody Murphy trova riparo sui gradini del Cranberry Inn durante un violento temporale, Kacie si accorge di desiderare ancora qualcosa che credeva di aver messo definitivamente da parte. L’attrazione per Brody, infatti, è innegabile. Ma questa volta ha troppo da perdere per rischiare di rovinare tutto. Come se non bastasse, la popolarità di Brody complica le cose. E per quanto la chimica tra loro sia irresistibile, si rifiuta di dare retta al cuore. Ma certe volte, il destino ha uno strano modo di mettersi in mezzo…

Recensione

Bentornate Dreamers!

Ma quante belle storie ci sta regalando la Newton Compton ultimamente?! Ma soprattutto quante nuove autrici finora inedite ci sta facendo (finalmente!) conoscere?

Anche in questo caso, con il primo volume della Cranberry Inn Series, andiamo a scoprire Beth Ehemann e i suoi due meravigliosi protagonisti, Brody, affascinante giocatore professionista di hockey, e Kacie, la giovane madre di due bellissime gemelline.

Il loro incontro avviene durante un giorno di tempesta, quando Brody, dopo essere rimasto bloccato, trova rifugio nel bed and breakfast gestito da Kacie e la madre. Il loro rapporto sboccia quasi subito, la loro è un’attrazione immediata ma non è semplice per questo bellissimo giocatore di hockey far breccia nel cuore di Kacie. Un cuore che la donna, dopo essere stata delusa dal padre prima e dal marito dopo, ha ben deciso di proteggere da qualsiasi altra delusione. Non è in gioco più infatti solo la sua serenità, ma al primo posto per lei c’è la felicità delle figlie. Inoltre Kacie è spaventata dalla vita che Brody conduce. È un personaggio famoso, è attorniato da fan e da donne, potrebbe avere chiunque, e il fatto che lei sia la prima persona con cui lui abbia mai sentito il bisogno di creare qualcosa la getta in confusione.

“Era un atleta professionista.

Viveva a un’ora e mezza di macchina, e questo quando non era in viaggio.

La sera prima aveva ammesso di non aver mai avuto una relazione seria.

Erano tutte cose che indicavano l’esatto opposto delle qualità che cercavo io.”

Fidarsi non è facile dopo essere stata tradita e ferita in passato. Le sue cicatrici potranno non essere visibili ma sono lì, le impediscono di aprirsi completamente a un’altra persona, affidarsi a essa, le vietano di concedersi la possibilità di essere felice.

“Kacie non mi conosceva; come faceva a dire che ero un binario morto? Il suo era un giudizio affrettato, basato su quel che facevo per vivere, e se volevo avere una possibilità con lei, dovevo farle vedere chi ero davvero.”

È Brody, con calma e tantissima pazienza che riesce, mattone dopo mattone, a buttar giù il muro eretto intorno al suo cuore. Un uomo fantastico, star dello sport, che di “celebrità” ha veramente poco. Un ragazzo umile, gentile, affidabile, legatissimo alla famiglia, che in poco tempo riesce a trovare la chiave giusta per avvicinarsi a Kacie. Alternando battute divertenti, gesti teneri e situazioni sensuali, Brody è riuscito a rapire anche il mio di cuore. Per non parlare del meraviglioso rapporto che riesce a instaurare con le bambine, un rapporto che non nasce per necessità di far colpo sulla madre, ma scaturisce da un bene che va pian piano crescendo giorno dopo giorno. Brody ha dedicato la sua intera vita allo sport, sacrificando la sfera privata, ma per la prima volta in vita sua non è l’hockey a essere al centro del suo mondo.

L’autrice è stata bravissima a mio avviso a non precipitare gli eventi, a dare il giusto ritmo narrativo alla storia, una storia che non ha grossi colpi di scena (se non sul finale) ma che nonostante questo riesce comunque a tenere viva la nostra attenzione. Leggere entrambi i punti di vista inoltre ci fa comprendere perfettamente il forte impatto che hanno l’uno sull’altra.

Una storia meravigliosa con protagonisti altrettanto ben caratterizzati che però ci lascia con un grande punto di domanda. Cosa accadrà adesso, dopo l’improvvisa comparsa di un personaggio del passato? Non ci rimane che aspettare (sperando l’attesa sia breve), nel frattempo vi consiglio di recuperare questo primo volume.

Buona lettura.

VOTO:

4emezzo

SENSUALITA’:

4

VOTO BRODY:

corona5

VOTO KACIE:

4,5

RECENSIONE A CURA DI:

Miky2

EDITING A CURA DI:

Rebirth2

 

I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA: USCITE DAL 29 LUGLIO AL 04 AGOSTO 2019

USCITE 29LUGLIO-04 AGOSTO 2019

Appuntamento fisso  per il nostro BLOG, con I SOGNALIBRI DELLA SETTIMANA, un recap delle uscite Top della settimana che ci accingiamo ad affrontare!!!

Buoni Acquisti e Buona Lettura!!!

29 LUGLIO 2019

“NOI DUE PER SEMPRE” DI JEWEL E. ANN (TRANSCEND DUET #2)

“La Rivelazione di Kage” di Maris Black

“Matrimonio per Procura” di Mariangela Camocardi

30 LUGLIO 2019

“NON TI ASPETTAVO PIÙ” DI BETH EHEMANN (CRANBERRY INN SERIES #1)

“La maledizione” di Thea Harrison (Razze antiche 5.5)

31 LUGLIO 2019

“IN-MORAL” DI NAIKE ROR (SPIN-OFF di DUKE – SERIE r.u.D.e #3)

“The Coaching Hours” di Sara Ney (Serie How To Date a Douchebag vol 4)

“L’UNICA COSA CHE CONTA” DI CORA BRENT (GENTRY BOYS SERIES #3)

01 AGOSTO 2019

“PROFUMO DI MARE” DI FABIANA ANDREOZZI & SARA PRATESI

“GOOD GIRL” DI JANA ASTON

“Una ragazza malvagia” di Alex Marwood

02 AGOSTO 2019

Vivienne.jpg

“Vivienne” di A.M. Hargrove (Men of Crestview Vol. 2)

03 AGOSTO 2019

Sani e salvi

“Sani e salvi” di Lucy Lennox (Twist of Fate Vol. 2)

 

 

 

RECENSIONE: “BLAKE DESHAWN – IL CERCHIO PERFETTO” DI KATHERINE L. FRYE

Blake-Deshawn-il-cerchio-perfetto-card-reviewles

TITOLO: BLAKE DESHAWN – IL CERCHIO PERFETTO

AUTORE: KATHERINE L. FRYE

EDITORE: CIGNO NERO

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 28 LUGLIO 2019

Trama

Credi di poter trasformare il lupo in un principe azzurro.

Ma la verità è che il lupo ha denti affilati.

E sa morderti.

E non cambia.

La sorte è stata particolarmente generosa con Adrianne Morrison: unica figlia di un facoltoso imprenditore londinese, è bella, ricca e raffinata, ha un fidanzato che la adora e con cui sta organizzando il matrimonio dei suoi sogni. Niente potrebbe incrinare il suo cerchio perfetto. Ma un pomeriggio, un uomo si introduce in casa sua. Adrianne è sotto la doccia, non si rende conto di nulla. Non sente i passi pesanti che si aggirano per il suo salotto, percorrono il corridoio ed entrano in bagno. Si accorge di lui solo quando la raggiunge sotto il getto dell’acqua.

Non è uno sconosciuto.

Adrianne sa chi è, ha già avuto modo di incontrarlo.

Blake Deshawn ha ventotto anni, il sorriso crudele e lo sguardo magnetico, il volto segnato da una tragedia mai dimenticata e il corpo ricoperto di tatuaggi. È eccessivo, sregolato, anarchico, abituato a ottenere ciò che vuole, senza preoccuparsi delle conseguenze. E ha deciso di prendersi Adrianne – quella bionda viziata che nasconde l’attrazione che ha per lui dietro una cortina di disprezzo – nella sua stessa casa, nel luogo in cui si sente al sicuro. Doveva essere solo un colpo di testa, un gesto folle e sconsiderato da dimenticare in fretta. Ma da quel momento, la vita di entrambi cambia, acquista velocità, minaccia di deragliare per schiantarsi in un inferno da cui sarà difficile risalire.
Per Blake, Adrianne è un veleno mai assaggiato prima: potente, incantatore, irrinunciabile. E Blake possiede qualcosa che Adrianne non conosce: la possibilità di vivere fuori dal cerchio perfetto, senza regole, senza paure, senza imposizioni.

Perché Blake Deshawn non giudica. Mai. 

Un romanzo spietato e ipnotico sui mille volti e sulle perversioni dell’amore. Due protagonisti imperfetti e indimenticabili, da odiare e da amare con tutto il cuore.

Recensione

Adrianne Morrison è la donna perfetta: bellissima, ricca, affermata, promessa sposa del suo premuroso, affascinante e facoltoso fidanzato. Il mondo di Adrianne è luminoso e brillante, come il suo futuro, perfettamente coerente con le regole sociali degli uomini, privo di errori e sofferenza: un cerchio perfetto.

Nessuno però è immune al volere del destino, così, quando Blake Deshawn incrocia la sua strada con la grazia di un carro armato, non può fare a meno di essere travolta dalla crudele arroganza di un uomo senza dio né regole, tanto bello quanto sporco e dannato.

La bella bionda si trova coinvolta in una relazione clandestina, alla quale tenta di opporsi razionalmente ma che senza mezze misure la trascina in un baratro fatto di passione, attrazione sessuale e insulti spietati che rischiano di annientarla a ogni passo, in cui tuttavia resiste perché trascinata dal suo cuore, senza alcun apparente motivo, verso quell’uomo misterioso che nasconde un atroce segreto.

Non gurdarmi in questo modo, come se fossi una cosa da consumare e poi gettare via.

Mi hai cercata solo una volta, lo so, ma i tuoi baci hanno il veleno dentro, io non sono questa, non farlo, non così. Hai detto che non mi avresti giudicata. Hai detto che tu non giudichi. Mai.”

Adrianne si troverà a mettere in discussione ogni certezza e la vita intera che ha vissuto fino a quel momento, mettendo a rischio se stessa e il proprio mondo per qualcuno che forse non conosce nemmeno, al quale si sente legata indissolubilmente da un sentimento potente, impossibile da rinnegare.

Blake Deshawn è un personaggio complesso, anarchico per scelta a causa dell’orrore che ha devastato la sua vita felice, seppure semplice e senza grandi aspettative. Blake non ha regole né di tipo sociale né sentimentale, l’unico scopo che lo guida è la vendetta, a cui ha votato gli ultimi dieci anni della sua vita e che sta per portare a compimento nel più plateale e definitivo dei modi. Fino all’incontro con Adrianne, la perfezione lontana da lui anni luce, la nota stonata, quella che non ne fa mai una giusta, inappropriata nel suo mondo come lo è lui nel cerchio perfetto. Perché se Blake è buio e rabbia, Adrianne è luce e amore.

Opposti eppure complementari. Due protagonisti per i quali la particolarità è essere normali, due persone che si amano semplicemente, senza bisogno di ostentazione, ricchezze materiali, promesse che nessuno dei due potrà mantenere.

Osservo la ragnatela nell’angolo del muro ammuffito, e potremmo essere noi due questi. Ragno e ragnatela.

Un animale a tratti ripugnante ma in grado di produrre e tessere con grande maestria i fili di seta fino a farli intersecare perfettamente tra loro, dando vita a un capolavoro. Potremmo essere esattamente questo io e lei, un’opera di grande eccellenza. Un groviglio. Una meravigliosa porcheria.”

Ho iniziato a leggere questo romanzo senza aspettative, con mente aperta e cuore libero, sono state poi le pagine a regalarmi piccole sorprese nascoste tra le righe: frasi semplici e concrete ma di grande effetto, che esprimono perfettamente la confusione e il dolore di un uomo spezzato dalla vita e reso impotente dal potere di chi dimora nel cerchio perfetto, ovvero i ricchi, i personaggi di successo, coloro che formulano le regole a cui tutti gli altri sono obbligati a sottostare, gli intoccabili.

Un romanzo, questo, da leggere senza pregiudizi, che non prevede etichette né definizioni di alcun tipo. Ciò che lega tutti i personaggi, anche i secondari Fabian, Grace, Jake, è qualcosa che va conosciuto e compreso ma non giudicato, per godere pienamente di una storia ricca di sfumature dark e toni forti, con protagonisti diversi dai soliti cliché del romance, che le conferiscono la giusta originalità.

VOTO:

4

SENSUALITA’:

4

VIOLENZA:

2

VOTO BLAKE:

corona4

VOTO ADRIANNE:

4

RECENSIONE A CURA DI:

Kat Woman2

EDITING A CURA DI:

Queen2

 

“IN-MORAL” DI NAIKE ROR (SPIN-OFF di DUKE – SERIE r.u.D.e #3)

inmoral-

TITOLO: IN-MORAL

AUTORE: NAIKE ROR

SERIE: SPIN-OFF DI DUKE – SERIE r.u.D.e #3

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: M/M CONTEMPORARY ROMANCE

PUBBLICAZIONE: 31 LUGLIO 2019

Trama

𝗧𝗲𝘀𝘁𝗮𝗿𝗱𝗶
𝗖𝗼𝗺𝗯𝗮𝘁𝘁𝗶𝘃𝗶
𝗢𝘀𝘁𝗶𝗻𝗮𝘁𝗶
Matthew Carter, lo scout di cheerleaders e Kay Morgan, il vicepresidente dei Miami Dolphins, vivono esistenze agli antipodi, anche se ad accomunarli c’è la tenacia con cui si fanno la guerra.
Ma se dietro a ogni sgambetto ci fosse qualcosa di diverso rispetto alla morbosa competitività?
Se nascosto sotto l’ennesimo placcaggio ci fosse la rivalsa di sentimenti insabbiati?
𝗞𝗔𝗬
“Erano stati pensieri disonesti, depravati,𝗶𝗺𝗺𝗼𝗿𝗮𝗹𝗶?
Però me ne fregavo perché quella era la mia dannata orchestra, quello era il mio teatro e quella era la mia platea; se avessi voluto inserire un assolo di chitarra nel bel mezzo di una Turandot, giusto per scandalizzare e prendermi qualche soddisfazione personale, lo avrei fatto senza esitare.
E si fottesse l’etica sul posto di lavoro.”
𝗠𝗔𝗧𝗧𝗛𝗘𝗪
“Kay Morgan aveva toccato tasti senza mai avermi sfiorato, aveva rimesso nel mio stomaco almeno quattro farfalle sgraziate, ma svolazzanti.
Qualcosa di così diverso poteva essere così semplice?
Qualcosa di così inaspettato poteva essere così limpido?
Qualcosa di così 𝗶𝗺𝗺𝗼𝗿𝗮𝗹𝗲 poteva essere così giusto?”

♦ Autoconclusivo, Stand-alone ♦