BLOG TOUR – IL GUSTO DI UCCIDERE – 1° TAPPA: RECENSIONE DI “STOCKHOLM CONFIDENTIAL” DI HANNA LINDBERG (SERIE SOLVEIG BERG, #1)

stockholm-confidential-card-reviewles

TITOLO: STOCKHOLM CONFIDENTIAL

AUTORE: HANNA LINDBERG

SERIE: SOLVEIG BERG, #1

EDITORE: LONGANESI

GENERE: TRHILLER

PUBBLICAZIONE: 2 GENNAIO 2017

Trama

Solveig Berg è la più promettente giornalista d’inchiesta di Stoccolma: la città non ha segreti per lei. Ma basta un solo passo falso perché la sua carriera scivoli inesorabilmente verso il baratro. In un battito di ciglia, non le rimane che il suo blog, Stockholm Confidential, e qualche aggancio col jet set che ancora le permette di intrufolarsi negli eventi che contano. È così che inciampa in quello che potrebbe essere lo scoop della sua vita… ma anche il gioco più pericoloso e letale che abbia mai affrontato. Il party è di quelli che non si dimenticano, per il semplice fatto che a organizzarlo è Lennie Lee, fotografo di moda e proprietario di una rivista scandalistica. Lennie ama la bella vita e adora circondarsi di modelle. Ma quando la top model Jennifer Leone viene trovata morta in circostanze sospette, Lennie si trova a dover escogitare di tutto pur di stare a galla in acque sempre più buie e pericolose. Anche perché c’è una testimone, proprio Solveig, che ha visto come sono andate veramente le cose. E Solveig non ha intenzione di andare dalla polizia, no: lei vuole usare ciò che sa per realizzare lo scoop della sua vita. Anche a costo di metterla a repentaglio, quella vita…

Recensione

Salve Dreamers,

in occasione dell’imminente uscita del secondo volume della Solveig Berg Series sono qui a scrivervi il mio pensiero sul romanzo d’esordio della bella, quanto camaleontica, autrice di Stockholm Confidential, Hanna Lindberg.

Vi faccio una piccola premessa sui miei gusti letterari affinché possiate capire come sono arrivata a scegliere questo romanzo. Prima di tutto vi confesso che il mio amore verso la lettura d’evasione – e non per costrizione scolastica – è sbocciato con i gialli di Agatha Christie, per passare al gotico Edgar Allan Poe e al classico Arthur Conan Doyle, per poi approdare ad autori contemporanei e nostrani, uno per tutti Donato Carrisi.

Nel corso della mia onorata carriera di lettrice compulsiva😜, e forse un po’ bipolare nelle scelte, ho spaziato tra altri vari generi letterari anche molto diversi tra loro.

Però il giallo/thriller non l’ho mai del tutto abbandonato e quando, digiuna da troppo tempo da un libro di questo genere, mi sono imbattuta nella trama di Stockholm Confidential, non ho esitato un secondo nell’iniziarne la lettura.

Quando sono arrivata alla fine del libro, però, ho dovuto confermare con certezza il pensiero che maturava in me durante lo svolgersi del romanzo, definito un thriller sensazionale.
Definiamo cosa si intende per “Thriller”: imperniato su un tema poliziesco e costruito in modo da suscitare il massimo di tensione.

In tutta onestà non posso classificare STHLM Confidential in questo genere, perchè il tema poliziesco secondo il mio soggetivo parere è tenuto, forse intenzionalmente, sottostraccia rispetto ad altri temi che sono molto più a fuoco e centrali nell’evolversi della storia della protagonista.

Quest’ultima, la giornalista Solveig Berg, caduta in disgrazia, lavorativamente parlando, per aver pestato i piedi ad un uomo che ha le giuste conoscenze e il potere per farla licenziare, è spesso messa in ombra da un personaggio secondario che invece le ruba la scena, almeno ai miei occhi, per buona parte del romanzo. Questo è Lennie Lee, fotografo e proprietario della rivista Glam Magazine, che incarna tutto ciò che di peggio si possa trovare nel mondo glamour, spietato e cinico, del jet set svedese.

E’ un personggio talmente urticante, così mediocre nel suo pensiero, infastidisce il lettore così profondamente, con azioni riprovevoli ed opportuniste, che una volta incontrato non puoi più dimenticartelo. Anche adesso che ne sto scrivendo, a distanza di tempo dalla sua conoscenza, ho ben in mente tutto ciò che lo riguarda… credetemi è altamente disturbante, e per questo eccezionale.

Anche i temi di cui ho accennato sopra, la mondanità dissoluta e spregiudicata di un ambiente in cui apparire è tutto, si è pronti a vendere anche la propria madre per arrivare al successo, dove fama e denaro spingono alle peggiori nefandezze, a mio avviso più centrali nella storia rispetto all’azione investigativa di Solveig, ruotano sempre intorno a Lennie, tanto da renderlo il primo sospettato per l‘ escalation di efferatezza, che trova il suo apice nell’epilogo del romanzo. Ed è proprio il finale che mi ha decisamente fatto decidere di leggere anche il secondo libro di questa serie, perchè se l’autrice manterrà lo stesso livello di tensione, bè ne vedremo delle belle!

In sostanza, non posso definirlo propriamente un thriller, forse un suspense contemporaneo?

STHLM Confidential è un testo strutturato sulla falsariga di una fiction seriale, che si lascia leggere, fidelizzando il lettore pagina dopo pagina.

Se vi ho incuriosito abbastanza da seguirmi anche nella recensione del secondo volume della Solveig Berg Series in uscita per Longanesi il 31 gennaio 2019, scopriremo insieme se le mie aspettative, che nel frattempo spero siano diventate anche le vostre, saranno soddisfatte.

«Adesso che la rete è piena di immagini gratuite,

è il racconto l’unica arma con cui possiamo difenderci.»

«Rilassati, ragazzo», disse Lennie.

«La lettura di qualità è la nostra ultima ancora di salvezza»,

constatò Carlos.

VOTO:

3emezzo

SENSUALITA’:

2emezzo

VIOLENZA:

3emezzo

VOTO SOLVEIG:

3

RECENSIONE A CURA DI:

Sienna

EDITING A CURA DI:

Candy

Blog Tour Menu:

Recensione di Stockholm Confidential
29 gennaio Libri e Sognalibri

Recensione di Il gusto di uccidere
30 gennaio Red.Kedi


Focus di Solveig Berg
31 gennaio
Un libro per amico


Chi è Lennie Lee
1 febbraio
Il Salotto del Gatto Libraio


Cibo: si Mangia o si Posta?
2 febbraio
Desperate Bookswife


Cinque ingredienti per leggere il libro
3 febbraio
Il colore dei libri


Intervista all’autrice
4 febbraio
Devilishly Stylis

blog-tour-menu-il-gusto-di-uccidere

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...